Per te - versuri A. P. G. M. | Versuri.ro
Per te - versuri A. P. G. M. | Versuri.ro
spacer
spacer
spacer
Spacer
  Versuri >> A >> A# >> A. P. G. M. >> Per te
Urmăreşte artist

Versuri A. P. G. M. - Per te

trimise de XcheXche.

In una miniera vicino ad un paesino chiamato Comintini, i picconieri erano stanchi e volevano
smettere di lavorare.
Cosi cominciano a protestare e ad andare alle loro case, ma Cacciagallina, il sorvegliante, con la
in mano una pistola cerca di fermarli.
I picconieri lo prendono come un scherzo ed escono tutti tranne uno, Zi Scardo, su cui il
sorvegliante poteva fare il gradasso.
Zi Scarda era un povero galanuomo.
Egli aveva un strano vizio, non beveva e non fummava, ma si faceva sempre scivolare nella sua bocca
la lagrima che gli scendeva dal occhio, preche lui aveva una malatia al sacco lacrimale.
Ogni lagrima piu salata che gli scendeva lui la sentiva, e ricordava il figlio morto in una miniera
e gli sette nepoti con la nora che doveva mantenere da solo.
Egli lavorava molto di piu e meglio di una giovane.
Infine Cacciagalina lascio andare Zi Scara, ma lui al posto di andare a casa a preferito di andare
ad avvertire gli altri che lui rimaneva nella miniera a lavorare.
Il suo Caruso si era rivestito.
Egli era sopranominato Ciaula perche ripeteva motlo spesso il verso di una cornacchia.
Ciaula aveva dei vestiti molto poveri e alcuni avuti con l-elemosina. I suoi compagni lo prendevano
in giro ma lui non si offendeva mai. Mentre si avviava verso il paese Ciaula incontra Zi Scarda, che
gli dice di rimetersi il sacco e la camicia perche loro sarebero rimasti di notte a lavorare nella
miniera.
Per Zi Scarda non era un probelma lavorare di notte, ma aveva bisogno di sogno ed era stanco.
Invece Ciaula sembrava che non si stancasse mai.
Ciaula non aveva paura ne delle ombre mostrose, ne del subito guizzare di qualche riflesso rosastro,
ma aveva paura della buio vano della notte.
Per questa cosa i nipoti di Zi Scardi lo prendevano spessso in giro.
Questa paura gli proveniva da quando ci fu l-incidente nella miniera e il figlio di Zi Scarda muori.

Quella sera si stava finendo il lavoro, quando ad un tratto si senti il ribombo della miniera
scopiata. Tutti erano accorsi su luogo, solo Ciaula era fuggito sotto una roccia.
Nella miniera non aveva paura, ma ce l'aveva avuta quando era uscito. Ciaula tremava tutto e poi si
era messo a correre come un pazzo.
Adesso giu nella buca con Zi Scarda aveva paura di quello che avrebbe trovato fuori.
Zi Scarda comincio a disporre il carico sulle spalle del caruso.
Ciaula sentiva piegarsi le gambe e non poteva piu resistere, ma il suo padrone continuo a caricare.
Il caruso con quella stanchezza e con la paura non si sentiva capace di arampicarsi fino lassu.
Sulla terra piana riusci a muoversi.
Quando comincio a salire, Ciaula fu preso dalla paura.
Continuo a salire e vicino all uscita vedeva una deliziosa chiarita d'argento.
Quando usci il carico gli era caduto dalle spalle.
Alzo le mani verso quella chiarita d'argento e comincio a piangere.
Solo adesso aveva scoperto la Luna.





Spacer
Spacer  Caută    cu Google direct


 Traducere automată



Autentificare
Close 


  spacer
Versiunea mobilă | RSS | Arhivă stiri | Arhivă cereri | Parteneri media | Resurse | Condiții de utilizare | Politica de confidentialitate | Contact
 
 

#   a   b   c   d   e   f   g   h   i   j   k   l   m   n   o   p   q   r   s   t   u   v   w   x   y   z